Pirro Cuniberti

CIELI E ORIZZONTI PRECARI

2006 

Tempera, matite e grafite su masonite

Tempera, pencil and  black lead on masonite fibre board 

53x42 cm

 

Opera donata dall’artista

Work donated by the artist

 

 

Chi è

Nasce nel 1923 a Padulle di Sala Bolognese. All’Accademia di Belle Arti, dove si diploma nel 1948, è allievo di Giorgio Morandi. La prima personale è del 1957al Circolo Culturale di Bologna. Da allora - in una carriera che continua da più di cinquanta anni - ha tenuto numerose personali e collettive in importanti sedi sia in Italia che all’estero, tra cui molte mostre nella sua amata Bologna, ma anche New York, Berlino, Parigi, Londra e Ferrara, Milano, Venezia, Mantova. Nel 2004 è la bella antologica al Museo Civico Archeologico di Bologna che ripercorse tutta la carriera dell’artista fin dall’inizio. Ha partecipato 2 volte alla Quadriennale di Roma (1965 e 1972). Vive e lavora a Bologna

 

Cosa fa

Artista tra i più originali del panorama italiano del secondo ‘900, Cuniberti è un vero poeta dell’arte. Paesaggio, natura morta, figure umane, ambientazioni diventano nelle sue mani tracciati musicali, armonie di accordi tra segni e colori, tra scrittura e disegno. Attraverso la pratica costante del disegno su carta l'artista inventa i suoi mondi e i suoi linguaggi fatti di lievi geometrie, luminosità silenziose, colori che giocano con le proprie ombre, segni inquieti e guizzanti, equilibri armonici. Davanti ai nostri occhi si compongono così figurazioni di grande raffinatezza, delicate fino alla commozione, dove poter naufragare serenamente nei suoi e nei nostri sogni. Pirro, infatti, racconta un suo universo interiore, lirico e amichevole, che non può non essere anche il nostro mondo, quello che vorremo, almeno. L’importante è stare attenti a non farsi scappare queste immagini bellissime, perché, agitate e vivaci come sono, scappano via in fretta, ma solo a chi ha lo sguardo distratto.

 

Highlight

Suo padre Emilio era rappresentante di masonite, materiale che, dalla fine degli anni ’70, sarà per Pirro fondamentale. Cuniberti è coautore con Stefano Benni dello straordinario libro Stranalandia (1984, Feltrinelli ed.). Nel 1999 disegna il logotipo per “Bologna 2000 Città Europea della Cultura”. E’ anche autore di bellissime immagini ispirate alle Novelle di Jules Verne pubblicate poi da Einaudi per la curatela di Paolo Fossati (1996) Da molti anni realizza libri - opera, disegnando pagine e pagine, dei quali alcuni fascicoli sono stati esposti a Bologna nel 2011.

 

Sito

Sito: www.pirrocuniberti.it

 

La sua opera per do ut do

C’è tutto il mondo di Pirro nell’opera donata all’Hospice. Sulla sua caratteristica masonite, il segno corre, e sappiamo benissimo che non si ferma lì, continua sul tavolo di lavoro e poi sulle pareti fin fuori dalla finestra a ridisegnare una realtà fantastica e “precaria”, come dice il titolo stesso. Ma per non farlo sfuggire, questo segno, basta poco: ascoltare la musicalità – quasi un Aria da un’opera di Mozart -, assaporare l’ariosità, gioire dei colori, afferrare i segni di quella che, non sembra, ma è la realtà. Perché, come Osvaldo, lo straordinario abitante di Stranalandia, Cuniberti rileva a suo modo il tempo, le condizioni atmosferiche, le unità di misura, la flora e la fauna: la sua realtà. Con l’opera dell’Hospice ci ha concesso di entrare in questa realtà e salire sull’isola di Pirro, per fare un po’ di surf sui suoi cieli e orizzonti precari.